Google+LinkedInFacebook

Il nuovo libro di Antonio Rinaldis – presentato a Vercelli

Esodati

“L’isola fatale” – “L’ombra enigmatica”

FullSizeRender

 

Presso il Centro ceramico Museo “Fornace Pagliero” di Spineto, gran successo per la presentazione del libro “L’isola fatale” del nostro docente di storia e filosofia Antonio Rinaldis e della mostra di opere ispirate al libro stesso “L’ombra enigmatica” del dirigente scolastico Ennio Rutigliano.

Fra i numerosi presenti il deputato Umberto D’Ottavio, l’assessore regionale all’istruzione Giovanna Pentenero, l’assessore alla cultura di Castellamonte Nella Falletti e il dirigente scolastico Ugo Cardinale.

Eccellenze in Inglese

ScreenHunter_607 Jun. 24 19.35Gli studenti Davide Aprato e Mauro Vagina della 5H, Andrea Benevenuta e Stefano Castello della 5I hanno conseguito il livello CAE – in pochi lo sostengono e lo passano!

 

L’isola fatale – L’ombra enigmatica

Listener

Recuperi per Partecipare e condividere

logoPartecipareCondividerIl progetto prevedeva il coinvolgimento di allievi  come tutor in attività pomeridiane a favore di compagni di classi parallele o inferiori per il recupero delle difficoltà in diversi ambiti disciplinari.

Il progetto è stato attuato grazie alla disponibilità dei nostri studenti, in particolare:

Laura Beata, Alessia Bertino, Martina Castellino, Alice Muraca, Matilde Sunino, Silvia Valesano della 5B, Giorgia Taramino, Francesco Ferr0, Paolo Oberto, Federico Gallo, Andrea Querio della 5C, Mattia Maione della 5G, Francesca Olivetti della 4B, Alisea Seren Rosso, Irene Massa, Elisa Redolfi della 3C, Riccardo Gasso della 3I che hanno aiutato i loro compagni in italiano, latino, inglese, matematica, fisica, chimica e disegno tecnico.

Questi studenti hanno offerto le loro competenze e il loro tempo agli altri ragazzi del Moro aiutandoli a colmare le lacune per un totale di 223 ore!

A tutti loro il nostro pubblico ringraziamento consapevoli che il solo aiutare gli altri sia un valore aggiunto.

Le statistiche sugli esiti in miglioramento nell’anno scolastico appena conclusosi forse sono anche merito della disponibilità all’aiuto reciproco mostrata dai nostri studenti.

Convocazione rappresentanti 2G, 2H e 2I

Il giorno giovedì 25 giugno alle ore 17.30 presso la sala insegnanti della Sezione Tecnica sono convocati i rappresentanti degli allievi e dei genitori delle classi 2G, 2H e 2I per il sorteggio della classe da aggregare ad altre per la formazione delle future classi terze opzione scienze applicate.

L’ esperienza dei nostri allievi nel mondo del lavoro

download (1)

Due sono state quest’anno le esperienze che hanno coinvolto i nostri allievi facendoli confrontare con il mondo del lavoro coordinate dal prof. Roberto Meotto.

La prima, rivolta alle classi quarte meccaniche della Sezione Tecnica, dove è stato sviluppato un percorso di alternanza da gennaio  a giugno, con argomento l’Automazione Industriale, in collaborazione con l’ASCO e con il Gruppo Giovani Imprenditori della Confindustria del Canavese. I ben quaranta ragazzi coinvolti hanno partecipato a lezioni e a conferenze di Tecnici Industriali, svolto un  periodo di tirocinio a marzo – dal martedì al venerdì, con lezioni regolari al lunedì e al sabato – hanno visitato impianti di produzione della zona e partecipato ad un corso sulla sicurezza. Hanno concluso relazionando su tutti gli aspetti dell’esperienza e con una ricerca multimediale sul tema dell’Automazione, trattandone molte parti anche in Inglese.

La seconda è stata quella consueta dei tirocini estivi per i ragazzi nel passaggio tra la quarta e la quinta classe di ambedue le Sezioni. 122 allievi ( oltre il 60 % degli iscritti alle classi quarte): saranno impegnati dal 15 giugno sino al 11 settembre, normalmente per tre settimane, in svariati campi tecnici, amministrativi, sanitari ed economici, a seconda degli studi fatti o da intraprendere in futuro.

Un’esperienza sempre positiva che coinvolge oltre ottanta strutture del territorio ( ASL TO4, comuni, studi professionali, aziende elettro-metalmeccaniche e uffici ) e che permette ai ragazzi di conoscere le realtà lavorative della nostra zona e farsi conoscere dalle stesse.